Trebbiano Spoletino, il vino di Spoleto

Vini umbri: il Trebbiano Spoletino è il vitigno autoctono di Spoleto Trebbiano, dal romano “Trebula“ (fattoria), a indicare un “vino di paese“ o “vino casareccio“. Spoletino in riferimento alle terre in cui è coltivato. Il Trebbiano Spoletino è il vitigno autoctono che, dopo anni di utilizzo marginale, è stato recentemente riscoperto da numerose aziende di questo…

Olio, l’oro verde

L’Umbria è l’unica regione italiana ad aver ottenuto il marchio DOP per la produzione oleicola su tutto il territorio. L’olivo è presente in Umbria con circa 6 milioni e mezzo di esemplari.  A livello normativo la DOP prevede cinque sottodenominazioni geografiche: “Colli Assisi-Spoleto”, “Colli Martani”, “Colli Amerini”, “Colli del Trasimeno” e “Colli Orvietani”.  Attualmente la…

La rinascita dello Zafferano

 A Spolet A Spoleto lo zafferano si coltiva da diversi secoli Il termine deriva dal latino “safranum”, che rimanda a “za’fran” giallo in arabo. La raccolta dello zafferano viene eseguita a mano ogni mattina all’alba, per evitare che la luce faccia aprire i fiori (la fioritura va dalla seconda metà di ottobre alla prima di novembre). …

Sua maestà: il tartufo nero

Il tartufo è uno dei cibi che si può definire divino, non solo grazie alla sua presenza sui banchetti dell’Olimpo…  La leggenda narra che sia stato generato da un fulmine sacro di Giove e che grazie anche alle sue qualità afrodisiache sia stato nei secoli cantato per la sua bontà. Nerone stesso lo definì “cibo…

Strangozzi forever

Gli strangozzi rappresentano il piatto tipico per eccellenza di Spoleto, presenti in quasi tutti i menu dei ristoranti della zona. Si cucinano “alla spoletina”, un condimento che prevede una salsa di pomodoro leggermente piccante, al tartufo, con asparagina o abbinati a una ricetta di fantasia. Ma la caratteristica superficie ruvida li rende una pasta che si…